Visite Guidate

 ANNO SCOLASTICO 2017- 2018

     

 

VISITE E VIAGGI D’ ISTRUZIONE

REGOLAMENTO

 

 

  • FINALITA’

 

Visite e viaggi di istruzione costituiscono iniziative complementari delle attività istituzionali della scuola e non hanno finalità ricreative.

Pertanto agli alunni è necessario fornire preventivamente tutti gli elementi conosciuti idonei a documentarli sugli obbiettivi d’apprendimento e sul contenuto delle iniziative stesse.

 

  • ESCURSIONI  ( ovvero Uscite Didattiche)

 

Si effettuano soltanto entro i confini del territorio comunale, senza utilizzare mezzi di trasporto.

Per i plessi decentrati si prevede eventualmente l’utilizzazione dei mezzi  messi a disposizione gratuitamente  dall’Amministrazione Comunale. Per tale attività è sufficiente l’autorizzazione del Dirigente Scolastico.

 

  • VISITE GUIDATE

 

Sono quelle che si compiono nell’arco di una sola giornata, interessano aziende, mostre, monumenti, musei, gallerie, parchi naturali, località di interesse storico-artistico.

La classe vi partecipa in toto; si segnano gli assenti.

La durata (in rapporto alla destinazione e agli scopi) può estendersi anche all’intera giornata; in nessun caso si prevedono pernottamenti.

Dette iniziative possono essere anche numerose nell’arco dell’ a. s., a seconda della programmazione del Consiglio di Classe.

Si possono intraprendere iniziative anche durante l’anno scolastico, (non programmabili all’inizio dell’ a. s. in quanto non se ne era a conoscenza) previa  approvazione dei competenti organi collegiali.

 

  • LIMITAZIONI                                                                                                                                                                                                                                                                     

Le visite guidate devono avvenire nell’ambito della regione Campania o regioni limitrofe.  

La scuola materna può compiere escursioni soltanto nella provincia e di quelle limitrofe. E’ fatto divieto di compiere visite nel mese di settembre e giugno.

 

  • DOCENTI ACCOMPAGNATORI

 

a) almeno un insegnante per classe, quando vi sia abbinamento di due classi;

b) due insegnanti per classi, nel caso di classi "isolate";

c) un docente di sostegno per ciascun alunno portaore di handicap;

 

  • SCADENZE

 

 Per le visite guidate nel periodo OTTOBRE/DICEMBRE, il Consiglio di Istituto delibererà entro il 15 OTTOBRE. Per le rimanenti, il  Consiglio di Istituto delibererà entro il 20 DICEMBRE.

 

  • VIAGGI D’ ISTRUZIONE

 

Sono quelli che possono interessare più di una giornata e hanno lo scopo di favorire una migliore conoscenza del nostro Paese nei suoi aspetti paesaggistici, monumentali, culturali, storici e folcloristici.

 

  • DURATA

 

Per le visite guidate e i viaggi di istruzione ciascuna scolaresca può utilizzare al massimo CINQUE giorni in una o più soluzioni.

 

  • PARTECIPAZIONE

 

Per assolvere le finalità culturali ed educative del viaggio è necessario che sia garantita la massima partecipazione degli studenti, che deve essere di almeno i due terzi della scolaresca.

 

  • ACCOMPAGNATORI

 

a) almeno un docente per ogni classe;

b) almeno due insegnanti per classe, nel caso di classi "isolate";

c) un insegnante per ogni gruppo di 15 alunni per gite che rivestano un certo carattere di "rischiosità":montagna, sci, areei, traghetti, ecc...

d) un docente di sostegno per ciascun alunno portatore di handicap.

 

  • DESTINAZIONE

 

a. I viaggi di istruzione possono eseguirsi su tutto il territorio nazionale.

b. E’ consigliabile, comunque, seguire il criterio della maggior vicinanza della meta prescelta, in modo da contemperare sia gli inderogabili obiettivi formativi del viaggio con le esigenze, non trascurabili, di contenimento della spesa pubblica, che un giusto rapporto tra tempo trascorso in viaggio e tempo della visita.

 

  • SCADENZE

 

Si richiede la presentazione al Consiglio di Istituto del quadro riepilogativo di tutti i VIAGGI D’ ISTRUZIONE, corredato di tutti gli elementi necessari per deliberare entro il 15 DICEMBRE .

 

  • LIMITAZIONI

 

  1. è fatto divieto di compiere viaggi nel primo e nell’ultimo mese di lezione;
  2. è vietato intraprendere qualsiasi viaggio in ore notturne. Sono consentite deroghe a questo divieto per i viaggi a lunga percorrenza da effettuare in treno;
  3. evitare la programmazione dei viaggi in concomitanza dei periodi durante i quali vi è un eccessivo carico di traffico sulle strade.

 

  • NORME COMUNI

 

  1. Tutti  gli alunni partecipanti alle visite e ai viaggi di istruzione devono possedere un documento di identificazione fornito dalla scuola
  2. Tutti i partecipanti a escursioni, visite e viaggi di istruzione debbono essere garantiti da polizza assicurativa contro gli infortuni
  3. Per quanto riguarda il mezzo di trasporto si deve privilegiare il treno, quando è possibile
  4. Ai viaggi e alle visite può partecipare soltanto il genitore rappresentante di classe regolarmente eletto nel Consiglio di interclasse
  5. I docenti accompagnatori sono tenuti ad informare per iscritto la Direzione circa eventuali inconvenienti verificatisi durante le visite o i viaggi, con riferimento anche ai servizi prestati dall’agenzia o dalla ditta  di trasporto
  6. Autorizzazione dei genitori,
  7. Contenimento della spesa: le quote di spesa a carico delle famiglie devono essere di non rilevante entità, tali, cioè, da non determinare situazioni discriminatorie.

 

  • ASPETTI ORGANIZZATIVI

              

   All’inizio di ogni Anno Scolastico le visite guidate e i viaggi di istruzione devono essere:

a) approvati dall'assemblea di classe dei genitori;

b) proposti con delibera del Consiglio di interclasse;

c) deliberati dal Collegio dei docenti per gli aspetti didattico-educativi;

d) autorizzati con delibera dal Consiglio d'Istituto per gli aspetti di conformità alle disposizioni vigenti e al presente regolamento.

Il Dirigente Scolastico rilasci formale autorizzazione definitiva all’effettuazione delle visite guidate e dei viaggi di istruzione.

 

  • PROCEDURE E SCADENZE  

 

  1. Entro il 20 NOVEMBRE i Docenti trasmettono al CAPO D’ISTITUTO la scheda riepilogativa di plesso (allegato1) per l’acquisizione dei preventivi di spesa a cura della Segreteria;
  2. entro il 30 NOVEMBRE il Collegio dei Docenti ne delibera l’approvazione per gli aspetti didattico - educativi;
  3. entro il 20 DICEMBRE deve essere presentato al Consiglio di Istituto il quadro riepilogativo di tutti i VIAGGI D’ ISTRUZIONE corredato dei prospetti comparativi di almeno tre ditte interpellate. Successivamente alla delibera del Consiglio di Istituto la Direzione ne dà comunicazione alle scuole;
  4. entro 30 giorni dalla effettuazione del viaggio i docenti trasmettono alla segreteria “la richiesta di nulla-osta” e la ricevuta di versamento (modello b).
  5. ll versamento è da effettuare a mezzo posta 60 giorni prima della data della visita.

 

 

  • CRITERI PER LA SCELTA DITTA TRASPORTO E/O AGENZIA DI VIAGGIO

 

L’ effettuazione  dei viaggi di istruzione presuppone una procedura amministrativa che non può prescindere dalle norme vigenti in materia di scelta di ditte di trasporto e/o agenzie di viaggio, in materia di contabilità di Stato, di gestione dei bilanci scolastici e di responsabilità degli organi collegiali e monocratici delle istituzioni  scolastiche . Quindi è necessario che ogni organo si comporti secondo le proprie competenze.

La scelta della ditta è una fase molto delicata che precede la deliberazione del Consiglio di Istituto.

Poiché per legge la Giunta Esecutiva è un  organo che ha compiti propositivi e di preparazione dei lavori del Consiglio, è , per conseguenza , l’organo deputato ai lavori preliminari e di ricerca dell’agenzia di viaggio e/o della ditta di trasporto cui affidare i viaggi di istruzione.

La Giunta Esecutiva, sulla base dei criteri di massima stabiliti dal Consiglio di Istituto, delle proposte formulate dal Consiglio di interclasse al Collegio dei docenti e delle proposte di quest’ultimo organo, si adopera per l’assunzione agli atti di tre o più preventivi  predisposti dalle ditte interpellate .

La procedura che si deve seguire nella scelta non deve prescindere da quanto previsto dall’ art . 34 del  D. Interministeriale  del  28/05/75, ma deve costituire fase preliminare per l’attuazione di detta disposizione.

Questa norma dispone che alla deliberazione del Consiglio di Istituto debbono essere allegate:

a) prospetto comparativo

b) relazione

Nel caso di viaggio d’ istruzione di più giorni in cui siano previsti, pertanto, anche pernottamenti, il Ministero ha precisato che è possibile per la scuola organizzare “in proprio” il viaggio senza il supporto di un’agenzia.

E’ consigliabile tuttavia rivolgersi alle agenzie, quando si tratti di itinerari di una certa complessità o per contattare strutture lontane dalla sede della scuola.

E’ ovvio che gli operatori turistici e le ditte di trasporto debbano offrire garanzie di serietà nel rispetto delle clausole contrattuali.

Quando il viaggio viene effettuato in pullman, il Consiglio di Istituto dovrà acquisire anche le seguenti dichiarazioni delle ditte di autotrasporti:

a) che l'automezzo impiegato è coperto, alla data del viaggio, di una pezza assicurativa di 3 miliardi per la copertura dei rischi a favore delle persone trasportate, quando sul mezzo viaggiano almeno trenta persone;

b) che la stessa ditta di autotrasporti si impegni a fornire n.2 autisti, ove si tratti di viaggio con percorso superiore a 300 km. 

 

 

       Il Direttore S.G.A.                                                                Il Dirigente Scolastico

Dott.ssa Mauriello Loredana                                             Prof.ssa Esposito Vulgo Gigante Maria

 

 Allegato al Regolamento d’Istituto approvato dal Consiglio di Circolo nella seduta del 12/10/2017

 

 

Mete e obiettivi a.s. 2017/2018

Fattoria sociale "Fuori di zucca"

Città della scienza Napoli

Laboratorio artistico didattico "L'Artigiano" Brusciano (Na) 

La Feltrinelli (Na)

Erreplast Gricignano d'Aversa (Ce)

Museo Archeologico Nazionale (Na)

Baia "La città sommersa" Bacoli (Na)

Palazzo Reale Napoli 

Gelatosità (Na)

Teatro San Carlo (Na)